Il Tempio della Salute

 

Il c.d. Tempio della Salute

Il c.d. Tempio della Salute

All’altezza del  V miglio della Via Appia Nuova, in prossimità di Capannelle, di fronte alla Villa dei Quintili, all’incrocio con via Bisignano, si trova un monumento anticamente conosciuto come Tempio della Salute che invece è una tomba monumentale del II secolo d.C., a due piani simile a quelle che vediamo nel vicino Parco Archeologico della Via Latina.

Il Tempio della Salute

La struttura quadrangolare del sepolcro è quella usuale a tempietto a due piani, con la camera funeraria posta al pianterreno e un piano superiore per i riti funebri.

Tempio della Salute

Tempio della Salute

La camera funeraria aveva delle feritoie ai muri per dare luce all’ambiente  e alle pareti c’erano degli arcosoli per la deposizione delle urne e dei sarcofagi dei defunti. La stanza era coperta da una volta a crociera (ora crollata) impostata su pilastri angolari di cui rimangono i pennacchi agli angoli delle pareti.

La camera superiore a cui si accedeva con una scala, aveva delle

Tempio della Salute: vista interna

Tempio della Salute: vista interna

nicchie alle pareti per contenere i ritratti dei defunti e una volta a crociera di cui rimangono i soli pennacchi agli angoli come per il piano inferiore.

L’esterno del sepolcro è in laterizi con mattoni gialli smussati agli angoli per la cortina e con mattoni rossi per le decorazioni.

Piranesi-Tempio della Salute

 

 

LEGGI anche:  Parco della Caffarella

 

 

Piranesi-Tempio antico volgarmente detto della Salute

Ci sono altri Sepolcri a Roma dell’età degli Antonini a cui il c.d. Tempio della Salute si richiama, come quello detto della Sedia del Diavolo (tomba di Elio Callisto, liberto di Adriano) sulla via Nomentana o il Tempio del Dio Redicolo,o Cenotafio di Annia Regilla, o Tempio delle Camene che troviamo nel vicino Parco della Caffarella.

Il Dio Redicolo (o del Ritorno, in quanto proteggeva il ritorno dei viaggiatori in patria) era il Dio che aveva costretto Annibale a fermarsi e tornare indietro.

Il  sepolcro c.d. Tempio della Salute, sorge lungo un’antica deviazione della via Appia che conduceva a Castrimoenium, oggi Marino, per altri Albano laziale.

Tempio della Salute

Tempio della Salute

Nella stessa zona (Castelli Romani) si trovava il Locus Ferentinum, luogo delle adunanze della Lega Latina dopo la distruzione della vicina Alba Longa.

il c.d. Tempio della Salute diede il nome all’omonima borgata rurale qui costruita nel 1940 e oggi inserita nel quartiere denominato Statuario-Capannelle.

Villa dei Quintili

Villa dei Quintili

Il nome Statuario probabilmente deriva dal grandissimo numero di statue che originariamente ornavano la grande Villa dei Quintili, ritrovate nel medioevo e in gran parte distrutte per ricavarne calce.

Nello stesso quartiere ci sono stati altri ritrovamenti in occasione di scavi per la costruzione di edifici moderni come ad esempio, la Fontana del Sarcofago che si trova poco distante dal Tempio della Salute.

LEGGI anche:  Chi ride del Dio Redicolo?

Il Quartiere Statuario confina col il Parco degli Acquedotti, la Via Appia Nuova e Via delle Capannelle e fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso era raggiunto da un servizio di Tram condotto dalla STEFER che, partendo da Termini arrivava fino a Capannelle e ritorno.

Un Tempio della Salute esisteva a Roma sul colle del Quirinale nei giardini Papali delle Quattro Fontane, vicino alla Porta Salutaris fatto costruire a Roma nel 306 a.C., circa, dal Console Caio Giunio Bubulco, in seguito al pericolo scampato nella seconda guerra contro i Sanniti.

Lello

Se avete apprezzato l’articolo Vi chiedo di condividerlo sui social con un like. Grazie

Share This: