I Porti Imperiali di Roma

I Porti Imperiali di Roma

    I Porti Imperiali A partire dal  II a.C., il porto di Pozzuoli (Puteoli), rappresentò il porto del Mediterraneo occidentale dove convergeva la quasi totalità delle merci destinate a Roma : vino, grano, schiavi, spezie, marmi e ogni altro tipo di merce necessarie alla vita della capitale dell’Impero. Presto ci si accorse dell’inadeguatezza di un porto così lontano dalla città con le problematiche, specie nei mesi invernali del trasporto fino a Roma delle enormi quantità di grano proveniente dall’Egitto…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Castello di Giulio II

Il Castello di Giulio II

Il Castello di Giulio II fu costruito dal Cardinale Giuliano della Rovere (futuro Papa Giulio II) tra il 1483 ed il 1486 sulla riva sinistra del Tevere, in prossimità della foce, a protezione e controllo dei traffici, soprattutto del sale, che vi si svolgevano nelle antiche saline romane (campus salinarum romanorum) fin dai tempi del Re Anco Marzio e le guerre contro i Veienti e passati poi sotto il monopolio della Curia romana. In quell’epoca infatti il corso del Tevere costeggiava…

Leggi tutto Leggi tutto

Insula dell’Aracoeli

Insula dell’Aracoeli

Ci troviamo a pochi passi dalla Piazza Venezia a fianco delle scale di S.Maria in Aracoeli e a quelle che portano al Campidoglio. Piazza Venezia è una piazza costruita nei primi anni del secolo scorso, ottenuta abbattendo alcuni palazzi medioevali e allargando quello che era un modesto largo dominato dal Palazzo Venezia, per dare spazio e risalto al monumento del Vittoriano. Il Palazzo Venezia fu costruito tra il 1455 e 1467 ad opera del Card. Pietro Barbo, in seguito Papa Paolo…

Leggi tutto Leggi tutto

Teatro di Marcello e Portico d’Ottavia

Teatro di Marcello e Portico d’Ottavia

Il Teatro di Marcello si trova nella parte meridionale del Campo Marzio dove per volere di Augusto venne costruito nel 17 a.C. questo teatro dedicato al nipote Marco Claudio Marcello, figlio della sorella Ottavia, da lui designato come erede, e morto prematuramente per una misteriosa quanto rapida malattia. Il Teatro di Marcello venne poi inaugurato ufficialmente tra il 13 a.C. e l’ 11 a.C., in occasione della celebrazione dei ludi saeculares che si svolgevano ogni 100 anni circa. Il Teatro non…

Leggi tutto Leggi tutto

Scavi sotto la Rinascente

Scavi sotto la Rinascente

  Scavi sotto La Rinascente a Roma A partire dal 2010, nel corso del rifacimento radicale del palazzo situato all’angolo tra Via del Tritone e Via dei Due Macelli destinato alla nuova sede degli storici magazzini La Rinascente (https://www.rinascente.it/it/store-roma-via-del-tritone), sono venuti alla luce numerose testimonianze di epoca romana, tra cui la bellezza di quindici arcate dell’Acquedotto Vergine che si saldano a quelle già note di Via del Nazareno e sotto Palazzo Sciarra a Via del Corso (già Via Lata). Acquedotto…

Leggi tutto Leggi tutto

Basilica sotterranea di Porta Maggiore

Basilica sotterranea di Porta Maggiore

La Basilica sotterranea di Porta Maggiore conosciuta anche come Basilica Neopitagorica, fu scoperta del tutto casualmente nel 1917  in seguito al cedimento di alcuni binari ferroviari posti sulla massicciata soprastante. In seguito al crollo, venne alla luce una grande struttura sotterranea rappresentante una basilica a tre navate più l’abside e un vestibolo quadrato. La Basilica sotterranea di Porta Maggiore fu costruita nella prima età imperiale in una zona di proprietà della gens Statilia che si estendeva tra le viae Tiburtina e Labicana-Praenestina, in cui si trovavano…

Leggi tutto Leggi tutto

La Piramide di Caio Cestio

La Piramide di Caio Cestio

La Piramide di Caio Cestio fu a lungo ritenuta la tomba di Romolo e Remo (Mirabilia Urbis Romae, XII sec.) i quali avrebbero fatto costruire la loro tomba con questa particolare forma per evitare che i cani potessero farci i loro bisogni sopra. Anche il poeta Francesco Petrarca riteneva che questa fosse la Tomba di Remo (Meta Remi), contrapposta ad un’altra piramide di uguali dimensioni sita nel Vaticano, dove oggi c’è la Via della Conciliazione, che si supponeva fosse la…

Leggi tutto Leggi tutto

Vicus Caprarius- La città dell’acqua

Vicus Caprarius- La città dell’acqua

A pochi metri dalla Fontana di Trevi si trova il Vicus Caprarius – La Città dell’Acqua, un sito archeologico sotterraneo e riportato alla luce nel corso di una campagna di scavo iniziata nel 1999 per la ristrutturazione di un cinema. Nel corso degli scavi si è trovato un complesso edilizio di epoca imperiale, con sovrapposizioni medioevali ed i resti di un serbatoio di acqua (castellun aquae) proveniente dall’Acquedotto Vergine che tuttora alimenta alcune fontane monumentali tra cui la Fontana di Trevi. Acquedotto Vergine L’Acquedotto Vergine, è l’unico tra gli…

Leggi tutto Leggi tutto

La Casa dei Crescenzi a Roma

La Casa dei Crescenzi a Roma

La Casa dei Crescenzi è l’unico esempio a Roma di costruzione medioevale  conservatasi  pressoché intatta fino ai nostri giorni. Si trova nel Foro Boario a pochi passi dal Tempio di Portuno e si attestava in corrispondenza del Ponte Emilio o di Santa Maria o Ponte Rotto come è conosciuto attualmente, Il Ponte Emilio risale alla prima metà del II secolo a.C., costruito probabilmente dai Censori Marco Emilio Lepido e Marco Fulvio Nobiliore, nel medioevo era conosciuto come Ponte Lepido. Seriamente…

Leggi tutto Leggi tutto

Porta Tiburtina o S.Lorenzo

Porta Tiburtina o S.Lorenzo

Porta Tiburtina La Porta Tiburtina o Porta San Lorenzo è una delle Porte inserite nella cinta delle Mura Aureliane di Roma nel Rione Esquilino. Le Mura Aureliane Le Mura Aureliane furono costruite in pochi anni dall’Imperatore Aureliano negli anni 271-275 e poi, alla morte dell’Imperatore, terminati da Probo negli anni 276-82, per la difesa della città dalle possibili invasioni barbariche. Esse presero il posto delle ormai inadeguate antiche Mura Serviane, inglobando nei circa 19 Km di circonferenza, degli edifici imponenti che,…

Leggi tutto Leggi tutto

La Basilica dei SS.Quattro Coronati

La Basilica dei SS.Quattro Coronati

I SS. Quattro Coronati Ci troviamo sulle pendici del piccolo Celio (Caeliolus) a pochissima distanza dalla Basilica di San Clemente sul percorso dell’antica via Tusculana. Da via dei Querceti, toponimo derivante dal bosco di querce che anticamente ricoprivano il Celio, da cui derivava anche il nome della Porta Querquetulana (non più esistente) che all’altezza delle mura della Basilica, si apriva sulla cinta muraria delle Mura Serviane, oltrepassato l’antichissimo sacello della Vergine Maria (leggi: sulle tracce della Papessa Giovanna), giriamo per via dei…

Leggi tutto Leggi tutto

Sepolcro Barberini o dei Corneli

Sepolcro Barberini o dei Corneli

Il Sepolcro Barberini si trova nel Parco Archeologico della Via Latina, a sua volta inserito nel Parco Regionale dell’Appia Antica, ed è tornato visitabile dopo anni di restauri e dopo la sua messa in sicurezza, dall’inizio del mese di Novembre 2017 (con visite guidate da prenotare). A oltre un anno di distanza dalla mia precedente visita al Parco, ritorno con piacere a rivedere questo interessantissimo sito che, pur circondato (ad una certa distanza, per fortuna) da costruzioni moderne e a pochi…

Leggi tutto Leggi tutto

AVVISO IMPORTANTE

AVVISO IMPORTANTE

Il sito è funzionante ma alcuni link interni agli articoli che rimandano ad altri post precedenti potrebbero non funzionare e dare un Errore 404 Not Found. Gli articoli sono tutti presenti e consultabili dalle varie directory in cima alla testata: è solo il link che non funziona, attualmente. Mi scuso anticipatamente per l’inconveniente e spero di porvi rimedio entro pochissimo tempo. Lello Share This:

Piazza Manfredo Fanti a Roma

Piazza Manfredo Fanti a Roma

Piazza Manfredo Fanti si trova a Roma nel Rione XV Esquilino tra la Stazione Termini e Piazza Vittorio. La Piazza, costruita per creare un’area di verde pubblico con giardini e laghetto, tra i palazzi “umbertini” , venne dedicata a Manfredo Fanti, Generale d’Armata, nato a Carpi nel 1808 e morto a Firenze (di malattia) nel 1865, che dal 1860 ricoprì la carica di Ministro della Guerra. Con l’Unità d’Italia e il conseguente trasferimento della Capitale da Firenze a Roma, la…

Leggi tutto Leggi tutto

Ludus Magnus,la scuola gladiatoria

Ludus Magnus,la scuola gladiatoria

 Ludus Magnus fu scoperto casualmente nel 1937 nel corso di scavi per edificare un palazzo tra via Labicana e Via di S.Giovanni in Laterano, dopo aver  abbattuto delle vecchie abitazioni, e dopo che per anni, pur sapendone l’esistenza, non si era riusciti a localizzare la struttura con precisione. Il Ludus Magnus era la più grande palestra gladiatoria esistente a Roma e l’unica ancora, seppur parzialmente, visitabile. Se ne conosceva l’esistenza in quanto riportata nella Forma Urbis Severiana, ma mai localizzata con esattezza…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Mitreo delle Terme di Caracalla

Il Mitreo delle Terme di Caracalla

Mitreo delle Terme di Caracalla fu edificato nel III secolo d.C. poco dopo l’inaugurazione delle Terme di Caracalla da cui si accedeva attraverso un’ampia scala marmorea. Il Mitreo delle Terme di Caracalla rappresenta un unicum rispetto a tutti gli altri Mitrei conosciuti a Roma, insieme a quello di Sarmizegetusa in Romania che era il più grande di tutto l’Impero, ben m. 26 x 12. Nel caso del Mitreo delle Terme di Caracalla, ci troviamo infatti al Mitreo più grande di…

Leggi tutto Leggi tutto

Porta Appia o di S.Sebastiano

Porta Appia o di S.Sebastiano

 Porta di S.Sebastiano (già Porta Appia) è tra le porte delle Mura Aureliane quella meglio conservata (insieme anche alla Porta Ostiense o S.Paolo, la Porta Latina e la Porta Asinaria) fino ad oggi. La Porta Appia, originariamente dotata di due ingressi gemelli coperti ad arco, in occasione dei restauri e rafforzamento delle Mura Aureliane ad opera degli Imperatori Onorio e Arcadio (401-402), fu trasformata e gli ingressi ridotti ad uno solo. Le torri che fiancheggiavano l’apertura furono rialzate e rinforzate e…

Leggi tutto Leggi tutto